POPOLO SOVRANO E I SOLDI DELLA MAFIA

PISTOLA SOLDI DELLA MAFIA

.
Se nel passaggio dal sistema odierno a quello sovrano si vorranno operare dei distinguo, sarà possibile ottenere dei soldi extra, ma non l’uguaglianza dei cittadini.

.
Nella transizione dal vecchio mondo al nuovo mondo (per approfondire: il Manifesto) c’è un momento particolare che va attentamente esaminato.

All’attivarsi delle macchine che convoglieranno il denaro attorno ai Cittadini Padroni (e non più allo Stato), il contante nascosto nelle case – cifre incredibili – e nelle banche straniere – cifre incommensurabili – arriverà sui conti correnti trasformato in numeri .

Questo denaro non è quello “normale”, cioè quel pochino di contanti nel portafoglio e le 10 rassicuranti banconote nel cassetto, ma il sostanzioso frutto d’evasioni, di grandi transazioni non dichiarate, di affari sottostimati, e persino di illeciti penalmente perseguibili.

Ebbene…

Per tutta una serie di considerazioni, questo importante denaro in nero, anche se di derivazione criminale, non potrà essere oggetto né di indagine giudiziaria né di confisca totale o parziale. Se depositato sui conti nazionali entro il termine stabilito, sarà quindi pulito.SOLDI COME MISURA

Il nuovo mondo partirà con tutto alla luce del sole, anche per quanto riguarda i privati (e non solo la Pubblica amministrazione).

Non si tratta solo di una “inutilità tecnica” (lo Pubblica amministrazione non introiterà più degli extra, perché vivrà solo del suo preciso budget dall’Iva). Il problema è invece quello che siamo tutti – se non proprio criminali – almeno evasori e collusi; e quindi, quando si vuole lavorar di fino, cioè fare “giustizia vera”, ci si ritrova davanti ad una nebbia sempre più fitta.

«Collusi per 500 milioni di Euro? Beh, per 500 milioni sono soltanto quei quattro lì». «E per 5 milioni?». «Mah, per 5 milioni saranno più o meno quella gente là in fondo, sul prato». «E per un milione di Euro?». «Quelli da un milione sono parecchi, eccoli là, che occupano tutta la collina!». «E per centomila?». «Per centomila Euro sono così tanti che non riusciamo nemmeno a contarli». «E per mille?». «Per mille c’è dentro l’intera nazione». «E per cento Euro?». «Ah, beh, allora, ci sono dentro anche i ragazzi». «E per dieci?». «Anche i bimbi, perché, quando comprano il gelato si vergognano di chiedere lo scontrino e quindi, gelato dopo gelato…».

Nel passare da un mondo analogico ad uno digitale, non si può pretendere d’esser giusti, anzi giustissimi, ma allo stesso tempo accettare una nebbia di dati sempre più fitta.SOLDI COME NUMERI

Non si può, a meno di dichiarare, ovviamente, che i cittadini non siano tutti uguali davanti alla legge. Se il cittadino onesto è stato infatti danneggiato dagli evasori e dai criminali, anche questi, a loro volta, hanno avuto dei danni da tutti gli altri messi assieme. Danni che (fra l’altro) potrebbero anche essere infinitamente più grandi.

Quindi, se è facilissimo dire: «Da questo conto svizzero sono transitati verso l’Italia 50 milioni di Euro; quindi, applicando la penale del 40% (per ipotesi), saranno riversati sui Conti Sovrani dei Cittadini Padroni i 20 milioni confiscati» è invece impossibile calcolare quanto dovrebbe pagare una famiglia italiana che – fra condizionatori installati in nero, sconti speciali sulla caldaia, gelati senza scontrino e un miliardo d’altre situazioni – sul proprio conto corrente ha dei soldi in più o in meno.

Dove tagliamo? Quanto tagliamo? Da che cifra? A che cifra? In che percentuale? Da che anno? Con quali interessi? Senza interessi? Che principi adottiamo? Colpiamo quei dieci, quei cento e quei mille? Oppure anche quei diecimila, centomila e milione?

All’interno delle infinite sfumature grige che vanno dal bianco purissimo («Questi soldini sono la paghetta di mio papà»), al nero infernale («Questo denaro è così sporco che preferiamo non pensarci»), non si sa dove tagliare, non si sa dove passare col bisturi. Nemmeno a livello giudiziario, perché qualsiasi decisione adottata sul principio che tutti gli italiani sono uguali sconfinerebbe in un ginepraio d’altre questioni, bloccando le somme all’infinito e creando problemi per migliaia d’anni.

Si parte puliti, tanto nei soldi come nell’anima.

.
A proposito dell’anima: il “nuovo mondo” sovrano ha infiniti e veloci sistemi per aiutare il prossimo a vivere bene, e quindi se stessi a morire meglio.

SOLDI-NASCOSTI-DELLA-MAFIA