POPOLO SOVRANO, IL PRESSING SULLE IMPRESE… E L’INCREDIBILE HULK

IL SUPEREROE HULK

La Riforma propugnata da Popolo Sovrano disegna scenari colossali, epici, e grotteschi. Fosse un Supereroe, Popolo Sovrano si chiamerebbe proprio “L’incredibile Hulk”. Tuttavia, anche se le reali identità prima o poi dovranno emergere, finché il cittadino non si innamorerà del progetto, il Manifesto resterà una semplice ipotesi, buona forse per un’inedita saga fiscale.

.

PREMESSA

Le tasse, le tasse vere, le tasse da Gazzetta Ufficiale, sono la pressione fiscale autentica, quella pesante, che gli economisti e gli esperti saprebbero esprimere con mille grafici ed equazioni. Qui, però, grazie ai dati forniti dalla Cgia di Mestre, andiamo ad osservare l’evolversi d’un altro tipo di attività a cui si dedicano un po’ tutti gli organi di controllo: il pressing. È come uno schermagliare, un tenersi in allenamento, che però frutta.
Partiamo da questo, ma potremmo scegliere altri dieci miliardi di punti fiscali.

2016

Due anni fa, l’Agenzia delle Entrate ha inviato alle aziende 112.420 lettere segnalanti delle anomalie nel pagamento delle tasse. A detta degli esperti, un vero e proprio “provarci”, tant’è che si poteva rispondere solo in due modi:
a) pagando subito e chiudendola lì;
b) spiegando le proprie ragioni, ma affrontando una sicura cartella esattoriale con iter legale e finanziario al seguito.
.
IL SUPEREROE HULK STA PER TRASFORMARSI

TORMENTATO DALLE TASSE, L’IMPRENDITORE VORREBBE TRASFORMARSI IN HULK!

2017

L’anno scorso, invece, l’Agenzia delle Entrate ha inviato alle aziende 880.425 lettere, quasi otto volte di più. Questo significa che, per un motivo o per l’altro, un’azienda su tre è stata contestata. Un tocco di fioretto, una sfida amichevole, la spada semplicemente esibita, ma comunque una faccenda che potrebbe diventare molto seria. A questo bel pressing vanno poi sommati i controlli di Guardia di Finanza, Inps, Inail, Asl, Comuni ed altri Enti.
Dunque? Dove sarebbero il “colossale”, l'”epico” e il “grottesco”?
È presto detto!

HULK SI DIFENDE DALLA TASSE

SONO TROPPI, SEMPRE ADDOSSO, E L’IMPRENDITORE COMINCIA A MEDITARE LA FUGA DALL’ITALIA.

.
Il colossale Hulk

Applicando la Riforma di Popolo Sovrano, scompaiono l’Agenzia delle Entrate, l’Inail, L’Inps; mentre i Comuni, le Province, e le Regioni si ritrovano senza più i bilanci da fare né dei qualsiasi sistemi d’incasso. Le imprese non hanno più dichiarazioni dei redditi da fare, né lettere da ricevere, né avvisi da temere, e neppure accertamenti analitici o parziali, né incrociati, né controlli per strada, né verifiche sulla corretta emissione di scontrini, né comunicazioni Pec, né anomalie di settore, né versamenti, né “qui”, né “lì”, né “là”. Il risparmio di tempo e di denaro è colossale tanto per le imprese che per lo Stato stesso.

L’epico Hulk

Si entra nel sogno, nel mitico. Senza più quegli Enti, tutto funziona un milione di volte meglio, il sistema è leggero, rapido, immediato, reattivo. Non c’è niente, ma c’è tutto. Anzi, c’è di più! Un po’ come nei film western, quando vi chiedono dove siano il Palazzo di Giustizia, gli uscieri, l’Ufficio Protocolli, la Corte d’Appello, la Corte di Cassazione, il Penale, il Civile, il Primo Grado, il Secondo Grado, il Tribunale di Sorveglianza, l’Ufficio delle Notifiche/Protesti, il Giudice di pace, gli Uffici Giudicanti, gli Uffici Requirenti, gli Archivi, eccetera, e non vi viene in mente niente (tra mandrie e cowboy, nemmeno l’ombra!). Però, se vi chiedono poi quante speranze avrà quel fuorilegge di farla franca, voi sapete che, pur avendo un territorio enorme su cui fuggire, son comunque poche. Se ci sarà da giudicarlo, il giudice, anche senza il palazzo a disposizione, arriverà a cavallo e terrà il processo nel saloon. È insomma molto più probabile che il fuorilegge la faccia franca tra i “protocolli” e gli “Uffici” piuttosto che dove non c’è niente! Non a caso, il mondo western è molto epico, proprio come la Riforma.

Il grottesco Hulk

Grottesco, sì, grottesco! Hulk è un personaggio grottesco. Non è l’affascinante Superman o il bellissimo Thor! È un eroe che lascia sempre un po’ così, per il quale non si sa bene cosa provare, è una specie d’anomalia cosmica. Bruce Banner non viene da un pianeta come Superman, non è il figlio guerriero del dio Odino. È uno qualunque, che se però si arrabbia finisce col pesare cinquanta volte di più (non restando, fra l’altro, nemmeno nudo). Che significa? Significa che il sistema attuale sta in piedi su centinaia di migliaia di controlli, su decine di migliaia di dipendenti pubblici, vuole il 60-70% dei guadagni, tassa persino quelli futuri, raschia il barile col pressing, e quindi è come se andasse faticosamente a piedi nella prateria come facevano gli indiani senza i cavalli. Improvvisamente, invece, ecco tutto il contrario, si vola, niente più dichiarazioni dei redditi, tutti a casa quelli dell’Agenzia delle Entrate, via quelli della Corte dei Conti, via i bilanci pubblici, via le tasse, via i contributi…! Qui, il soggetto, non cresce affatto come un elefante, perde il 99% del peso, però diventa un milione di volte più forte. È grottesco!

CONCLUSIONE

Nessuna forza potrà impedire il realizzarsi della Riforma, perché il fenomeno di naturalizzazione, che vedrà il cittadino assumere finalmente l’identità sovrana, prima o poi dovrà innescarsi.
Terminiamo tuttavia l’articolo – in verità – non sapendo più bene chi sia l”‘incredibile Hulk”. Popolo Sovrano? Le Partite Iva? I cittadini? In ogni caso, saranno questi ultimi ad attivare il cambio d’identità o ad impedirlo.

HULK