PRIMO CONTROLLO ELETTORALE

 

È il controllo a tutti noto, basato sulla direzione, cioè il solito destra/sinistra. Attualmente non funziona più perché l’antico elettorato diviso in chiare classi sociali, posizionato su posizioni ideologiche molto differenti, si è frantumato in migliaia di nuove attività e di nuove posizioni economiche. Va integrato dal Secondo Controllo Elettorale perché i partiti – senza più precisi interessi da difendere – generano nei parlamenti l’effetto “partito unico al potere”. 

Home